timbrare-il-cartellino-licenziamento

Timbrare il cartellino nel Pubblico Impiego

Timbravano l’ingresso in ufficio, anche per conto di dipendenti pubblici assenti e poi si allontanano anche per più volte nel corso della giornata per andare a fare acquisti, oppure per accompagnare i figli a scuola o per sostare all’esterno della sede di lavoro senza lavorare.

Pertanto a seguito delle indagini predisposte dalla guardia di finanza è stato ipotizzata l’accusa di truffa aggravata ai danni di un ente pubblico e i dipendenti sono stati sospesi a Brindisi.

Sono 28 i dipendenti della sede locale interessata della Regione Puglia, nessuno dei quali riveste posizioni dirigenziali.

E i dirigenti dove stavano nel frattempo?

L’inchiesta, coordinata dal procuratore aggiunto Antonio Negro riguarda in tutto 31 persone. I provvedimenti interdittivi, che impongono la sospensione dal servizio da un minimo di quattro mesi a un massimo di dieci, sono stati disposti dal gip Vittorio Testi. Le indagini sono state condotte dalla guardia di finanza: nella sede degli uffici della Regione sono state collocate telecamere che hanno permesso di accertare un numero consistente di episodi di allontanamento ingiustificato.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: