Ministro Brunetta: circolare risparmio energetico enti pubblici

Inviata la Circolare Piao alle amministrazioni: i chiarimenti sul portale, un questionario e l’uso razionale dell’energia.

Con la circolare emanata oggi dal Dipartimento della Funzione Pubblica non solo si forniscono indicazioni operative alle amministrazioni sul funzionamento del Portale Piao, che abbiamo lanciato in rete il 1° luglio scorso, ma prende il via da domani, 12 ottobre, la prima iniziativa di monitoraggio sull’applicazione del Piao con un breve questionario a cui tutte le Pa tenute alla compilazione del Piano sono chiamate a rispondere entro il prossimo 31 ottobre.

Nella circolare, inoltre, assume grande importanza, dettata dal momento storico internazionale, il riferimento all’efficientamento energetico, con l’invito per le amministrazioni locali e centrali a inserire il risparmio energetico tra gli obiettivi della Sezione “Valore pubblico, performance, anticorruzione” del Piao. Così le azioni di efficientamento energetico potranno essere ricomprese tra i criteri per attribuire il cosiddetto “dividendo di efficienza”, istituto introdotto nel 2009 proprio durante il mio primo mandato da ministro per la Pubblica amministrazioni, che permette di utilizzare una quota parte delle eventuali economie derivanti da riduzioni di spesa per finanziare la contrattazione integrativa e attivare gli istituti premianti previsti dall’articolo 19 del Dlgs 150/2009.

Oggi l’ultimo consiglio dei Ministri di Renato Brunetta

Oggi ultimo Consiglio dei ministri di questo Governo. Orgoglioso del tanto lavoro fatto: in 20 mesi tanti successi, qualche errore. Ma solo chi lavora sodo può sbagliare. Quello che ha contraddistinto tutti noi sono stati impegno, passione, coraggio, responsabilità e professionalità. Con il Pnrr abbiamo iniziato a cambiare il Paese: al prossimo Governo lasciamo il compito di chiudere questo processo che sia chiama rivoluzione Italia 🇮🇹

Grazie a te, Presidente Draghi. Il Paese non poteva desiderare guida migliore in questa grande fase di cambiamento.

Mario #Draghi: “Voglio ringraziare tutti voi per il lavoro che avete svolto in questo anno e mezzo. Avete fronteggiato una pandemia, una crisi economica, una crisi energetica, il ritorno della guerra in Europa. Avete organizzato la campagna vaccinale, scritto e avviato il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, approvato un numero enorme di misure di sostegno economico. Dall’organizzazione dei vertici G20 al sostegno immediato e convinto all’Ucraina, avete reso l’Italia protagonista in Europa e nel mondo. Il merito è del vostro entusiasmo, della vostra professionalità, del vostro spirito di collaborazione – tra voi, con gli altri organi dello Stato, con gli enti territoriali.

L’unità nazionale è, per forza di cose, un’esperienza eccezionale, che avviene soltanto nei momenti di crisi profonda. Mantenerla, come avete fatto, per molti mesi, richiede maturità, senso dello Stato, e anche un bel po’ di pazienza. I cittadini si aspettavano molto da voi – e voi li avete serviti al meglio. Potete essere orgogliosi di quanto fatto, dei risultati che avete raggiunto, dei progetti che avete avviato e che altri sapranno completare. Tra qualche settimana, su questi banchi siederà il nuovo esecutivo, espressione del risultato delle elezioni che si sono appena tenute. Vi rinnovo l’invito ad agevolare una transizione ordinata, che permetta a chi verrà di mettersi al lavoro da subito. Lo dobbiamo alle istituzioni di cui abbiamo fatto parte, ma soprattutto lo dobbiamo ai cittadini. I governi passano, l’Italia resta. Grazie”.

error: I contenuti di questo sito sono protetti da copywrite !!