Esperti della Pubblica Amministrazione: un bluf

Quando si parla di riforma della pubblica amministrazione, di rinnovo dei contratti, di non stipulare consulenze esterne, incominciano a venirmi le lacrime agli occhi. E’ quello che accede sul sito http://bancadatiesperti.funzionepubblica.it dove tutti i contenuti sono fermi al 2012.

E’ pazzesco ma è la realtà e i dipendenti pubblici devono saperlo. Al momento sembra non interessare questa questione alla Funzione Pubblica altrimenti avrebbe già aggiornato il portale.
Se è vero che in quella banca dati ci sono numerosi esperti come mai vengono ancora erogate consulenze esterne negli Enti Locali?

Le consulenze esterne negli Enti Locali le pagano solo i cittadini, e vanno a coadiuvare tutte quelle figure apicali o pubbliche che all’interno della pubblica amministrazione, nonostante abbiano vinto un concorso pubblico, non sanno come fare per lavorare, pertanto si chiede aiuti all’esterno.

Solitamente il consulente esterno si identifica con il classico professore universitario (magari della regione confinante) che di pratica nulla sa, ma di teoria abbondano le nozioni.

Su bancadatiesperti.funzionepubblica.it è istituita una Banca Dati Esperti cioè lo strumento che il Dipartimento della funzione pubblica ha istituito nell’ambito dell’obiettivo operativo II.4 “Rafforzamento delle strutture operative e delle competenze nella Pubblica Amministrazione” del Programma Operativo Nazionale “Governance e Assistenza Tecnica” (FESR) 2007 – 2013 al fine di favorire l’attuazione di interventi nei territori delle Regioni Obiettivo Convergenza.

Qual’è l’obiettivo della banca dati esperti?

Obiettivo della BDE è la raccolta di profili professionali aventi specifiche competenze ed esperienze in materia di attuazione di programmi finanziati dai fondi strutturali, di politiche di sviluppo e coesione e di rafforzamento della capacità amministrativa delle pubbliche amministrazioni, da destinare, a seguito di estrazione di curricula effettuate mediante sistemi automatizzati, ad attività di assistenza tecnica presso le amministrazioni pubbliche che operano nell’ambito dell’Obiettivo Convergenza. 

La richiesta può essere inoltrata al DFP – UFPPA, che provvederà , nell’ambito degli iscritti alla BDE, ad individuare i profili che meglio rispondono ai requisiti richiesti e a sottoporre l’elenco dei candidati alle amministrazioni pubbliche richiedenti.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: