mobilità nel pubblico impiego

CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI PER L’ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO ED A TEMPO PIENO DI N. 4 “AGENTI DI POLIZIA LOCALE” CAT. C.

POSTI A CONCORSO
E’ indetto concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura a tempo indeterminato e pieno di n.
4 posti di “Agente di Polizia Locale”, cat. C;

Ai posti messi a concorso è attribuito il trattamento economico iniziale corrispondente alla Cat. C, posizione iniziale C1, previsto dal CCNL comparto Funzioni Locali in vigore al momento della stipula del contratto individuale di lavoro con il vincitore, la 13^ mensilità, l’eventuale assegno per il nucleo familiare, se ed in quanto dovuto, ed ogni altra indennità prevista dallo stesso CCNL;

Lo stipendio e le indennità predette sono soggette alle trattenute erariali di legge ed a quelle
assistenziale e previdenziali;

E’ garantita la pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso ai posti messi a concorso nonché per il trattamento sul lavoro, così come previsto dal D.Lgs. 11 aprile 2006, n. 198 e dall’art. 57 del D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165 e s.m.i..  Ai sensi dell’art. 1014, comma 4 e dell’art. 678, comma 9 del d.lgs. 66/2010, con il presente concorso si determina una frazione di riserva di posto a favore dei volontari delle FF.AA. che cumulata alle altre frazioni già originate determina la riserva di n. 3 posti rispetto a 4 posti banditi con il presente concorso”.

PREFERENZE

Il sistema di preferenze per l’accesso all’impiego è disciplinato dall’art. 5 del DPR 487/94 e s.m. e i.

 

REQUISITI DI AMMISSIONE

Per l’ammissione al concorso è previsto il possesso da parte dei partecipanti dell’uno o dell’altro sesso dei seguenti requisiti:
1. Età non inferiore ai 18 anni e non superiore a quella prevista dalle norme vigenti per il collocamento a riposo;
2. Cittadinanza italiana o cittadinanza di uno degli Stati Membri dell’Unione Europea, ovvero la cittadinanza di cui all’art. 38, comma 3-bis del Decreto Legislativo n. 165/2001 e s.m.i. Sono comparati ai cittadini gli italiani non appartenenti alla Repubblica. I cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea e di cui al citato art. 38 devono inoltre possedere i seguenti requisiti:
a. essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica Italiana;
b. avere adeguata conoscenza della lingua italiana;
c. essere in possesso di titolo di studio riconosciuto in Italia secondo la normativa vigente.

 

A tal fine è richiesta la certificazione di equiparazione del titolo di studio posseduto al titolo di studio richiesto dal presente bando , redatta in lingua italiana e rilasciata dalle autorità competenti;

3. Godimento dei diritti civili e politici e, per i cittadini dell’unione Europea, anche negli Stati di appartenenza o provenienza;
4. Non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo e destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione e licenziati per persistente insufficiente rendimento o per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi e comunque con mezzi fraudolenti, nonché di non aver riportato condanne penali che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto di impiego con Pubbliche Amministrazioni, non essere stati espulsi dalle forze armate o dai corpi militarmente organizzati;
5. Posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva e di quelli relativi al servizio militare volontario (per i candidati cittadini italiani soggetti a tale obbligo, nati entro il 31/12/1985) o, nel caso di coloro che hanno prestato servizio civile in qualità di obbiettori di coscienza, decorsi almeno 5 anni dalla data del congedo, avere rinunciato irrevocabilmente allo status di obiettore di coscienza, ai sensi dell’art 636 comma 3 del Dlgs n. 66/2010 mediante presentazione di apposita dichiarazione presso l’ufficio nazionale per il servizio civile;
6. Possesso del Diploma di istruzione secondaria di 2° grado valido per l’accesso all’Università, o titolo superiore, conseguiti al termine di un corso di studi di durata
quinquennale.
7. Possesso della Patente di guida categoria B o superiore (se conseguita anteriormente al 26.4.1988 – art. 236 D.lgs. n° 285/92 e successive modifiche ed integrazioni) ovvero
Categoria “B” o superiore e Patente di guida di categoria “A3” se conseguita successivamente;

8. Possesso dell’idoneità psico-fisica allo svolgimento delle mansioni proprie del profilo di Agente di Polizia Locale, accertate nelle forme di legge prima dell’immissione in servizio (art. 2 D.M. 28/04/1998), in particolare sono richiesti i seguenti requisiti psico-fisici:
a. Sana e robusta costituzione fisica e assenza di condizioni psico-fisiche pregiudizievoli allo svolgimento dei compiti di istituto;
b. Normalità del senso cromatico e luminoso;
c. Acutezza visiva naturale non inferiore a dodici decimi complessivi, con non meno di cinque decimi nell’occhio che vede meno;
d. Capacità uditiva evidenziata da esame audiometrico.
Data la particolare natura dei compiti che la posizione di lavoro implica, la condizione di invalidità fisica comporta la non idoneità al posto messo a concorso.

9. Non essere nella condizione di disabile ai sensi dell’art. 3, comma 4, della legge 68/99, in
quanto trattasi di servizi non solo amministrativi;
10. Disponibilità incondizionata alla conduzione di tutti i veicoli in dotazione del Corpo di Polizia Locale del comune di Ruvo di Puglia;
11. Disponibilità incondizionata al porto d’armi e all’uso dell’arma.
Tutti i requisiti per la partecipazione al concorso, nonché i requisiti richiesti per l’applicazione di eventuali preferenze e riserve, devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione della domanda di partecipazione, nonché al momento della stipulazione del contratto individuale di lavoro.
Il difetto dei requisiti prescritti per l’ammissione comporta l’esclusione dal concorso.
L’assenza delle dichiarazioni che danno diritto alla preferenza e/o riserva all’atto di presentazione della domanda di partecipazione alla selezione equivale a rinuncia ad usufruire dei benefici.
Non possono essere presi in considerazione i titoli che non siano stati dichiarati dai candidati nella domanda di partecipazione al concorso, entro il termine di scadenza del bando stesso.
I candidati risultati in regola con quanto previsto dal bando saranno ammessi alla selezione con  riserva di verifica dell’effettivo possesso dei requisiti richiesti, che sarà effettuata, in ogni caso, prima dell’approvazione delle risultanze concorsuali.
L’Amministrazione, tramite il medico competente nominato ai sensi del D. Lgs. 81/2008, sottoporrà a visita medica preventiva in fase pre-assuntiva i vincitori del concorso, al fine di verificare l’idoneità psico-fisica alle mansioni proprie del servizio di polizia locale e al porto d’armi. In caso di giudizio di inidoneità non si procederà all’assunzione.
L’Amministrazione ha facoltà di prorogare, con provvedimento motivato dell’Organo competente, il termine della scadenza del bando di concorso o riaprire il termine stesso.

Può anche revocare il concorso bandito quando l’interesse pubblico lo richieda.

 

DOMANDA DI AMMISSIONE AL CONCORSO

Gli interessati dovranno far pervenire, inderogabilmente, entro le ore 12,00 del trentesimo giorno (termine perentorio) successivo alla data di pubblicazione del presente bando sulla Gazzetta Ufficiale Serie Speciale concorsi ed esami, pena esclusione, domanda di ammissione in carta semplice, redatta in conformità all’allegato modulo, che forma parte integrante del presente bando,  scaricabile dal sito web del comune di Ruvo di Puglia www.comunediruvodipuglia.ba.it Sezione Amministrazione Trasparente Bandi di concorso, con le seguenti modalità:
– Mediante raccomandata A/R indirizzata al Comune di Ruvo di Puglia, Area 1- Risorse Umane, Piazza Matteotti, 31, 70037 Ruvo di Puglia. A tal fine farà fede il timbro a data
dell’ufficio postale accettante. Le domande inoltrate con questa modalità dovranno comunque pervenire entro e non oltre tre giorni dalla scadenza del suddetto termine.
– Con consegna diretta all’ufficio protocollo dell’Ente, presso la sede comunale sita in Via Giorgio Amendola, 5, <piano Terra, nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì ore
9,00-13,30, giovedì pomeriggio ore 16,30-18,30;
– Tramite casella di PEC personale (Posta Elettronica Certificata), intestata al candidato –al seguente indirizzo ufficiale del Comune di Ruvo di Puglia:
comuneruvodipuglia@postecert.it. (Si ricorda che la Posta Elettronica Certificata assume valore legale sole se anche il mittente invia il messaggio da una casella di posta
certificata). Non saranno accettate le domande inviate oltre il termine suddetto.
Ove tale termine scade in giorno festivo, deve intendersi prorogato automaticamente al giorno seguente non festivo. Per la validità farà fede la data del timbro postale di inoltro del plico ovvero la data ed ora di consegna all’ufficio protocollo del Comune, la data e l’ora di inoltro del messaggio tramite PEC.

Sulla busta o nell’oggetto della PEC contenente la domanda deve essere riportata la seguente dicitura “CONTIENE DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI PER IL CONFERIMENTO A TEMPO PIENO ED INDETERMINATO DI N. 4 POSTI DI PROFILO PROFESSIONALE DI “AGENTE DI POLIZIA LOCALE”

 

Il presente bando è contestualmente pubblicato all’albo pretorio on line e nella sezione “Amministrazione trasparente” bandi di concorso della rete civica del Comune di Ruvo di Puglia all’indirizzo: www.comune.ruvodipuglia.ba.it,
L’Amministrazione non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da inesatta indicazione del recapito da parte del concorrente oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.
La domanda di partecipazione al concorso deve essere sottoscritta dal candidato, pena esclusione dal concorso.

La firma della domanda non è soggetta ad autenticazione ai sensi delle vigenti disposizioni di legge.

concorsoagentipolizialocale-pagine-2-13

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: