selezione pubblica per mobilità

Mega Mobilità tra dipendenti pubblici

Avviso Mobilità volontaria esterna compensativa, riservata ai dipendenti amministrazioni pubbliche soggette a limitazioni assunzionali, per la copertura di complessivi 24 posti di vari profili professionali a tempo indeterminato e a tempo pieno appartenenti alle Categorie C e D – (Famiglia professionale Amministrativa e Vigilanza).

DATA DI PUBBLICAZIONE: 15 novembre 2019

DATA DI SCADENZA: 16 dicembre 2019 CATEGORIA: CONCORSI

È indetta procedura di mobilità volontaria compensativa, ai sensi dell’art. 30 del D.lgs. 165/2001 e ss.mm.ii., come recepito dall’art. 13 della vigente Disciplina degli Accessi agli Impieghi del Comune di Bari, riservata ai dipendenti a tempo indeterminato e a tempo pieno delle Amministrazioni pubbliche di cui all’art. 1, comma 2, del D.Lgs. n. 165/2001, soggette a vincoli diretti e specifici in materia di limitazioni assunzionali, per la copertura di complessivi n. 24 posti con i profili professionali di Funzionario Specialista Contabile, Funzionario Specialista Amministrativo, Funzionario Specialista di Polizia Locale, Funzionario Specialista Vigilanza Edilizia – categoria D – Istruttore Amministrativo Finanziario, Ragioniere e Istruttore di Polizia Locale – categoria C – (famiglia professionale Amministrativa e Vigilanza), come indicato nel bando.

Per essere ammessi alla procedura di mobilità gli aspiranti devono presentare al Comune di Bari – Ripartizione Personale – P.O.S. Assunzioni e Cessazioni- Via A Ballestrero, 62 (CAP 70126) – domanda di partecipazione firmata dall’interessato, redatta in carta semplice secondo lo schema qui allegato entro e non oltre il termine perentorio di giorni trenta dalla data di pubblicazione del presente bando nell’Albo Pretorio del Comune di Bari e cioè entro e non oltre il 16/12/2019.

Informativa ai sensi dell’art. 13 del GDPR – Regolamento UE 2016/679

Ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE n. 2016/679 (Regolamento generale sulla protezione dei  dati personali), si informano gli interessati che i dati personali, compresi quelli particolari (c.d. dati sensibili) e quelli relativi a condanne penali o reati (c.d. dati giudiziari), sono trattati dal Comune di Bari -in qualità di Titolare del trattamento- esclusivamente per le finalità connesse all’espletamento delle procedure concorsuali e/o di mobilità e per le successive attività inerenti l’eventuale procedimento di assunzione, nel rispetto della normativa specifica e delle disposizioni dei Contratti Collettivi di Lavoro. 

Il trattamento dei dati forniti direttamente dagli interessati o comunque acquisiti per le suddette finalità è effettuato presso il Comune di Bari anche con l’utilizzo di procedure informatizzate da persone autorizzate ed impegnate alla riservatezza.       
Il conferimento dei dati è obbligatorio ed il rifiuto di fornire gli stessi comporterà l’impossibilità di dar corso alla valutazione della domanda di partecipazione alla selezione, nonché agli adempimenti conseguenti le procedure selettive a cui si partecipa.            
I dati personali saranno conservati per tutto il tempo in cui il procedimento può produrre effetti ed in ogni caso per il periodo di tempo previsto dalle disposizioni in materia di conservazione degli atti e dei documenti amministrativi.

I dati personali potranno essere comunicati ad altri soggetti, pubblici e privati, e diffusi con esclusione di quelli idonei a rivelare lo stato di salute, quando tali operazioni siano previste da disposizioni di legge o di regolamento.          
In particolari i provvedimenti approvati dagli organi competenti in esito alla selezione verranno diffusi mediante pubblicazione nelle forme previste dalle norme in materia e attraverso il sito internet del Comune di Bari nel rispetto dei principi di pertinenza e non eccedenza.
I dati di natura personale forniti non sono trasferiti all’estero, all’interno o all’esterno dell’Unione Europea.

Gli interessati possono esercitare i diritti previsti dall’art. 15 e ss. del GDPR ed in particolare il diritto di accedere ai propri dati personali, di chiederne la rettifica o la limitazione del trattamento, l’aggiornamento, se incompleti o erronei, e la cancellazione se ne sussistono i presupposti, nonché di opporsi al loro trattamento rivolgendo la richiesta al Comune di Bari, in qualità di Titolare, Via A. Ballestrero n. 62 – 70125 Bari – Ripartizione Personale – al seguente indirizzo e-mail: concorsi.comunebari@pec.rupar.puglia.it

Infine, si informa che gli interessati, ricorrendone i presupposti, possono proporre un eventuale reclamo all’Autorità di Controllo Italiana – Garante per la protezione dei dati personali – Piazza di Monte Citorio n. 121 – 00186 Roma.

selezione pubblica per mobilità

2329 Unità di personale non dirigenziale a tempo determinato presso il Ministero della Giustizia

AVVISO RELATIVO ALLA PROVA PRESELETTIVA ATTENZIONE!

La mancata osservanza delle prescrizioni elencate di seguito comporterà l’adozione di provvedimenti che potranno comportare l’esclusione dalla prova. In conformità con l’articolo 3, comma 3, lettera a) del bando di concorso per il reclutamento di complessive 2.329 unità di personale non dirigenziale a tempo indeterminato per il profilo di Funzionario giudiziario, area III, F1, nei ruoli del Ministero della Giustizia, atteso il numero di domande di partecipazione pervenute, SI COMUNICA CHE SI PROCEDERA’ ALLO SVOLGIMENTO DELLE PROVE PRESELETTIVE DI CUI ALL’ARTICOLO 6 DEL PREDETTO BANDO.

Le prove preselettive avranno luogo a ROMA dal 12 al 18 novembre 2019. Sui siti istituzionali del Ripam – Formez e del Ministero della Giustizia saranno fornite indicazioni relativamente al luogo, in Roma, dove si svolgeranno le suddette prove, alle informazioni ed indicazioni di natura logistica. Ai fini della convocazione, i candidati sono stati ripartiti in ordine alfabetico a partire dalla lettera D, estratta dalla Commissione esaminatrice in data 22 ottobre 2019. Ciascun candidato si dovrà presentare e secondo l’ordine di convocazione di seguito indicato:

Calendario prova preselettiva

calendario

Per accedere ai locali ove si svolgerà la prova, i candidati dovranno: presentarsi muniti di valido documento di riconoscimento e della ricevuta di invio della domanda rilasciata dal sistema informatico al momento della compilazione on-line della domanda, nonché dovranno acconsentire di essere sottoposti a controlli di rito, anche personali.

All’atto della presentazione a sostenere la prova preselettiva, i candidati dovranno, altresì, sottoscrivere una dichiarazione nella quale attesteranno, sotto la propria responsabilità, la veridicità di quanto indicato nel format telematico utilizzato per la trasmissione on-line della domanda di partecipazione al concorso. I candidati potranno sostenere la prova esclusivamente secondo l’ordine di convocazione sopra indicato.

I candidati che non si presenteranno nel luogo, nel giorno e nell’ora stabiliti per sostenere la prova, saranno ritenuti rinunciatari ed automaticamente esclusi dalla procedura. Non saranno ammessi a sostenere la prova coloro i quali si presenteranno in giorno ed ora diversi da quelli stabiliti. Non devono presentarsi a sostenere le prove preselettive i candidati diversamente abili con percentuale di invalidità pari o superiore all’80%, in base all’articolo 20, comma 2-bis, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, che hanno diritto all’esonero dalle stesse preselettive ai sensi dell’articolo 6 comma 2 del bando di concorso. Essi sono tenuti a presentarsi, senza altro avviso, nel luogo, nel giorno e nell’ora che saranno successivamente indicati nel diario delle prove scritte che sarà pubblicato sul sito http://riqualificazione.formez.it.

MODALITÀ DI SVOLGIMENTO

La prova preselettiva, comune ai profili professionali di cui all’articolo 1, comma 1 del bando di concorso, consta di 60 quesiti a risposta multipla, di cui a) n. 20 attitudinali, consistenti in quesiti finalizzati alla verifica delle capacità logico-matematiche (basate su serie numeriche, alfabetiche e alfanumeriche); abilità di calcolo; frazioni; proporzioni/percentuali; medie; velocità/distanza/tempo; divisibilità; mcm/MCD; b) n. 40 diretti a verificare la conoscenza delle seguenti materie: diritto costituzionale; diritto amministrativo con particolare riferimento al procedimento amministrativo, alla disciplina del lavoro pubblico, al codice degli appalti; I candidati hanno complessivamente 60 minuti per svolgere la prova preselettiva.

I test sono sorteggiati da una apposita banca dati ed è prevista, per ogni sessione, l’estrazione di un’unica batteria di 60 quesiti che verrà stampata in due versioni (versione A e versione B), contenenti i medesimi quesiti ma ordinati in modo differente. La Commissione RIPAM, avvalendosi del supporto tecnico del Formez PA, ricorrerà all’uso di sistemi informatizzati per la costruzione, il sorteggio e la correzione della prova. La batteria dei quesiti viene consegnata ai candidati in busta chiusa. Non è consentito aprire la busta contenente i test prima del “VIA”, né continuare la prova dopo lo “ALT” pena l’annullamento della medesima. E’ possibile chiedere chiarimenti soltanto prima del VIA. Le risposte alle domande vanno segnate sull’unico foglio a lettura ottica appositamente predisposto.

Per lo svolgimento della prova è necessario dotarsi di una penna di colore nero, perfettamente funzionante. Tutti i candidati sono pregati di assicurarsi, prima dell’ingresso nella sede della prova, di essere dotati di un numero di penne congruo per lo svolgimento e il completamento della prova. E’ necessario annerire completamente il cerchietto corrispondente alla risposta prescelta, facendo attenzione a non apporre nessun segno o marcatura di alcun genere nelle altre caselle. Non è possibile apportare correzioni sul foglio a lettura ottica e la risposta multipla è considerata mancata risposta.

Dopo l’inizio delle prove non è assolutamente consentita la sostituzione del foglio a lettura ottica. I candidati non possono introdurre nella sede di esame carta per scrivere, pubblicazioni, raccolte normative, vocabolari, testi, appunti di qualsiasi natura e telefoni cellulari, palmari, lettori multimediali, tablet, supporti informatici, calcolatrici, orologi del tipo “smartwatch” o altri dispositivi mobili idonei alla memorizzazione o alla trasmissione di dati, né possono comunicare tra di loro, né verbalmente, né per iscritto. In caso di violazione di tali disposizioni il comitato di vigilanza dispone l’immediata esclusione dalla sede di svolgimento della prova. L’attribuzione dei punteggi avviene nel modo seguente:

• +1 per ogni risposta esatta
• – 0,33 per ogni risposta errata
• 0 per ogni mancata risposta o per risposte multiple

REGOLA DI ANONIMATO La prova è anonima. Qualunque segno apposto sul foglio di risposta potrà essere considerato segno di riconoscimento e portare all’esclusione del candidato. A conclusione della prova i candidati verranno invitati ad apporre i due codici a barre identici che saranno stati precedentemente consegnati, uno sul foglio anagrafico e l’altro sul foglio di risposta.

RICONSEGNA DEL TEST

Al termine della prova tutti i candidati devono rimanere seduti e seguire scrupolosamente le indicazioni fornite dallo speaker per completare le operazioni di consegna. Gli assistenti ritireranno prima di tutto il fascicolo della prova e successivamente il cartoncino anagrafico e il foglio di risposta a lettura ottica che saranno riposti in plichi separati. Solo a completamento delle operazioni di verifica e di conteggio dei materiali ritirati sarà data l’autorizzazione a lasciare la sala. CORREZIONE E ABBINAMENTO Gli elaborati relativi alla prova, consegnati dai candidati in forma anonima, così come i cartoncini anagrafici, saranno custoditi in busta sigillata. La correzione degli elaborati, ed il successivo abbinamento con i nomi dei candidati, avverranno in seduta pubblica, alla presenza dei candidati che vogliano partecipare, in un luogo e in una data che saranno resi noti attraverso il sito http://riqualificazione.formez.it/. Al termine delle operazioni sarà disponibile l’esito provvisorio delle prove, consultando il sito Ripam (http://riqualificazione.formez.it/).

SUPERAMENTO DELLA PROVA La prova preselettiva sarà superata, con accesso alle prove scritte, da un numero di candidati pari a tre volte il numero dei posti messi a concorso per ogni profilo F/MG e FO/MG. Tale numero potrà essere superiore, in caso di candidati collocatisi ex-aequo all’ultimo posto utile in ordine di graduatoria. Il punteggio conseguito nella prova preselettiva non concorre ai fini della determinazione della votazione complessiva finale. L’elenco alfabetico degli ammessi alla prova scritta, con il diario recante l’indicazione della sede, del giorno e dell’ora in cui si svolgeranno, nonché le indicazioni in merito al loro svolgimento, saranno pubblicati sul sito http://riqualificazione.formez.it e sul sito del Ministero della Giustizia secondo quanto indicato all’articolo 6 del bando.

ACCESSO AGLI ATTI ON-LINE Dopo la correzione delle prove e la pubblicazione degli elenchi degli ammessi alla fase successiva, ogni candidato potrà accedere ai propri atti concorsuali dall’apposita sezione “atti on-line” disponibile sul sito http://riqualificazione.formez.it utilizzando le proprie credenziali di registrazione.

CONCORSI NEGLI ENTI LOCALI

Avviso pubblico per la selezione del Direttore generale dell’Agenzia per l’Italia Digitale

Data: 26/10/2019

È possibile inviare via PEC la propria candidatura fino alle ore 12 del 12 novembre 2019

Il Ministro per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione, con Avviso del 24 ottobre 2019, ha indetto la procedura di selezione, ad evidenza pubblica, per l’individuazione e la nomina del Direttore generale dell’Agenzia per l’Italia Digitale.

È possibile inviare la candidatura via PEC, all’indirizzo di posta elettronica certificata ministroinnovazione@pec.governo.it entro le ore 12:00 di martedì 12 novembre 2019.

L’Avviso è pubblicato nelle sezione di Amministrazione trasparente della Presidenza del Consiglio dei Ministri e di AgID.

Concorso Ripam Campania, al via la correzione delle prove preselettive

Al via dal 17 ottobre la correzione dei test delle prove preselettive del concorso Ripam Campania. Si parte con la correzione delle prove dei partecipanti alla categoria economica D (8 profili) per l’assunzione di 950 persone. 

Come avviene la correzione della prova preselettiva: procedura

1) scansione ottica delle prove relative ad una sessione (si parte dalla prima, avvenuta il pomeriggio del 18 settembre) e attribuzione del punteggio;

2) scansione schede anagrafiche;

3) rilevazione dei dati con acquisizione del codice prova, riportato sulla scheda anagrafica;

4) abbinamento tra il codice sul foglio a lettura ottica e il codice prova corrispondente ai dati anagrafici del candidato;

All’esito della correzione di tutti gli elaborati della categoria D sarà stilato e pubblicato esito finale. 

Concorso RIPAM Campania: correzione delle prove preselettive

https://mobilitanelpubblicoimpiego.it/smart-working-nel-pubblico-impiego/

AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA’ ESTERNA AI SENSI DELL’ART. 30 D.GLS N. 165/2001 PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI ‘ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO’ – CAT. C – A TEMPO PIENO E INDETERMINATO PER L’AREA AFFARI GENERALI

Procedura di mobilità esterna volontaria ai sensi dell’art. 30 del D.lgs. n. 165/2001 e s.m.i., per la copertura di n. 1 posto di “ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO” categoria C, da assegnare all’Area Affari Generali ( Servizi Demografici — Cimiteriali ) riservata a dipendenti in servizio a tempo pieno e indeterminato presso le amministrazioni pubbliche di cui all’art. 1, comma 2, del D.Lgs. 165/2001 e s.m.i., sottoposte a regime di limitazione delle assunzioni secondo la vigente normativa in materia di personale.

Requisiti per l’ammissione

Per l’ammissione alla procedura di mobilità è richiesto il possesso dei seguenti requisiti da dichiarare ai sensi e per gli effetti degli artt. 46 e 47 del DPR n. 445/2000:

⦁ essere assunto con contratto di lavoro a tempo indeterminato presso una Pubblica Amministrazione di cui all’art. 1, comma 2, D. Lgs. n. 165/2001;

⦁ essere inquadrato nella categoria giuridica “C” (di cui al CCNL per il personale dipendente del comparto Funzioni Locali), con profilo professionale di Istruttore Amministrativo, a prescindere dalla posizione economica acquisita nella predetta categoria;

⦁ essere in possesso del parere favorevole incondizionato alla mobilità esterna rilasciato dall’Ente di appartenenza con espressa indicazione dell’impegno, in caso di esito favorevole della procedura di selezione, ad autorizzare la mobilità del dipendente.
⦁ non avere procedimenti disciplinari in corso e non avere avuto sanzioni disciplinari nei due anni precedenti la data di presentazione della domanda di partecipazione;

⦁ non avere riportato condanne penali né avere procedimenti penali in corso che possano impedire il mantenimento del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione;

⦁ possedere l’idoneità psico-fisica all’espletamento delle mansioni proprie del posto da ricoprire;

⦁ eventuale esperienza professionale maturata nell’ambito dei Servizi Demografici.
La posizione da ricoprire è caratterizzata dalla conoscenza delle norme e delle pratiche lavorative in materia di anagrafe, stato civile, elettorale, leva;

I suddetti requisiti, a pena di esclusione, devono risultare in possesso dei candidati alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di partecipazione alla procedura di mobilità e devono permanere sino al momento del perfezionamento della cessione del contratto. L’accertamento del mancato possesso, anche di uno solo dei predetti requisiti comporterà l’esclusione della procedura di mobilità ovvero, se sopravvenuto prima della cessione del contratto, la decadenza dal diritto al trasferimento.

Domanda di ammissione

La domanda di ammissione alla procedura di mobilità volontaria, redatta in carta semplice secondo lo schema allegato, che fa parte integrante del presente avviso, dovrà essere indirizzata al Comune di Arquà Polesine (RO), Via Roma, n. 6 — 45031 – ARQUA’ POLESINE e pervenire entro il termine perentorio delle ore 12,00 del giorno 9 NOVEMBRE 2019.

Modalità di inoltro della domanda:

⦁ consegna diretta all’Ufficio Protocollo dell’Ente, Via Roma n. 6 — cap. 45031 – ARQUA’ POLESINE, negli orari di apertura al pubblico (lunedì e giovedì dalle 8,30 alle 10,30 — martedì e venerdì dalle 10,30 alle 12,30 — sabato dalle 9,00 alle 12,30 — mercoledì chiuso).

⦁ spedizione a mezzo servizio postale con raccomandata A/R, allo stesso indirizzo indicato al precedente punto. Si evidenzia che per le domande spedite a mezzo raccomandata non farà fede la data del timbro dell’ufficio Postale accettante ma quella di arrivo presso il suddetto ufficio Protocollo. Sulla busta dovrà essere riportata la dicitura: domanda di mobilità per n. 1 posto di Istruttore Amministrativo.

Tutte le domande giunte nei termini previsti saranno preliminarmente esaminate dalla Commissione ai fini dell’accertamento del possesso dei requisiti richiesti per l’ammissione. A seguito della verifica formale della sussistenza dei requisiti richiesti, la Commissione formula l’elenco dei concorrenti ammessi e non ammessi al colloquio selettivo.

I candidati dovranno sostenere un colloquio finalizzato alla verifica del possesso dei requisiti attitudinali e professionali richiesti per il posto eventualmente da ricoprire. La comunicazione inerente la data del colloquio avverrà con successiva comunicazione ad ogni singolo candidato.

I candidati che non si presenteranno al colloquio nel giorno ed ora fissati, muniti di un valido documento di identità, verranno considerati rinunciatari, anche se la mancata presentazione sarà dipendente da causa di forza maggiore. La Commissione dispone complessivamente di punti 30 (trenta) così suddivisi:

⦁ max. punti 10 (dieci) per il curriculum formativo e professionale (sarà positivamente valutata l’esperienza lavorativa nell’ambito del settore Demografico).

⦁ max. punti 20 (venti) per il colloquio finalizzato al riscontro della preparazione professionale, le competenze maturate e delle esperienze di servizio complessivamente risultanti dal curriculum ed alla valutazione più approfondita delle caratteristiche e de1l’attitudine dei dipendenti in relazione alle esigenze dell’Amministrazione.

Espletati tutti i colloqui la Commissione redigerà apposito verbale e formulerà la graduatoria finale con indicazione dei candidati idonei alla copertura del posto di cui trattasi. Risulterà vincitore della procedura di mobilità esterna il candidato che abbia riportato il punteggio più elevato che, comunque, non potrà essere inferiore al punteggio minimo di 21/30.

A parità di punteggio e di provenienza, precede il candidato avente età anagrafica meno elevata. L’esito della procedura viene comunicato esclusivamente mediante pubblicazione all’Albo pretorio on-line e sul sito web istituzionale del Comune. Tale pubblicazione sostituisce ogni altra forma diretta di comunicazione agli interessati.

Trasferimento al Comune di Arquà Polesine e assunzione in servizio

L’esito della procedura verrà approvato con provvedimento del Responsabile del Servizio Personale e pubblicato all’albo pretorio e sul sito internet www.comune.arqua.ro.it
Individuato il candidato idoneo a ricoprire il posto, l’Ufficio Personale richiederà il nulla-osta al trasferimento all’Ente di appartenenza, fissando un termine entro il quale lo stesso deve pervenire.

nonché di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi rivolgendo le richieste al titolare del trattamento dei dati che è il Comune di Arquà Polesine.
Il responsabile del trattamento dei dati è il Responsabile del Servizio Personale Andreotti Maurizio. Con la presentazione della domanda di partecipazione il concorrente dichiara di aver ricevuto la presente informativa autorizzando nel contempo il Comune di Arquà Polesine al trattamento dei dati personali.

Disposizioni finali

La partecipazione alla procedura comporta l’accettazione incondizionata delle disposizioni del presente avviso e delle norme regolamentari a cui esso si attiene. L’Amministrazione garantisce pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ai sensi del Codice delle pari opportunità tra uomo e donna – D.Lgs. 11.04.2006 n. 198 e del D.Lgs. 30.03.2001 n.165.
Per quanto non espressamente previsto dal presente avviso sono applicabili le disposizioni contenute nel D. Lgs. 165/2001, nonché quelle contenute nel CCNL vigente al momento del trasferimento e dell’immissione in ruolo.

Il Responsabile del Procedimento è il rag. Maurizio Andreotti — P.O. Servizio Personale. Ogni altra informazione relativa al presente avviso può essere richiesta all’Ufficio Personale: telefono nr. 042591051; e-mail: info@comune.arqua.ro.it, pec: comune.arqua.ro@1eg1mai1.it

Il presente avviso, con l’annessa modulistica, è pubblicato a1l’A1bo pretorio on-line, sul sito istituzionale del Comune di Arquà Polesine www.comune.arqua.ro.it e contestualmente nell’apposita sezione Amministrazione Trasparente — sottosezione Bandi di concorso del sito stesso.

selezione pubblica per mobilità

BANDO DI SELEZIONE PER MOBILITÀ VOLONTARIA ESTERNA, di cui all’art. 30 del d.lgs. n.165/2001 e ss.mm.ii, per la copertura n. 1 posto ISTRUTTORE TECNICO ctg. C a TEMPO INDETERMINATO E PIENO

BANDO DI SELEZIONE PER MOBILITÀ VOLONTARIA ESTERNAdi cui all’art. 30 del d.lgs. n.165/2001   e ss.mm.ii, per la copertura n. 1 posto ISTRUTTORE TECNICO ctg. C a TEMPO INDETERMINATO E PIENO

Leggi o scarica il bando di mobilità dal seguente link: https://www.comune.cassanodellemurge.ba.it/attachments/7886_Bando%20mobilit%C3%A0%20esterna%20Istruttore%20Tecnico.pdf

Mobilità tra enti locali al Comune di Cassano per Istruttore contabile

Mobilità tra enti locali al Comune di Cassano per Istruttore contabile

Possono partecipare alla procedura di selezione pubblica finalizzata alla mobilità i dipendenti pubblici in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere in servizio presso altra Amministrazione Pubblica con rapporto di lavoro a tempo indeterminato da almeno un anno con inquadramento della categoria e profilo professionale equivalente o uguale all’Istruttore Amministrativo Contabile;
  • possesso del famigerato e miracoloso nulla osta alla mobilità (che come sappiamo le amministrazioni stentano a rilasciare fino allo sfinimento depressivo del pubblico dipendente).

La domanda va presenta via Pec all’indirizzo email/pec comunecassanodellemiurge.ba@pec-rupar.puglia.it o in carta semplice mediante raccomandata entro il 25 ottobre del 2019 ore 14,00.

https://www.comune.cassanodellemurge.ba.it/attachments/7887_Bando%20mobilit%C3%A0%20esterna%20Istruttore%20Amministrativo%20Contabile.pdf
CONCORSI NEGLI ENTI LOCALI

Avviso pubblico di selezione per l’assunzione a tempo determinato e parziale (50%) ex art. 90 TUEL di n. 1 istruttore direttivo cat. D, posizione di accesso iniziale D1, per l’Ufficio di Staff del Sindaco metropolitano. Le domande di partecipazione dovranno essere presentate entro il 27 settembre 2019.

Struttura proponente: Risorse umane, sicurezza lavoro

Prot n. 92392 del 06/09/2019

Pubblicazione dal 06/09/2019 al 27/09/2019

Registro n. 5365 / 2019

file:///C:/Users/UTENTE/Favorites/Downloads/0000003107419.pdf

file:///C:/Users/UTENTE/Favorites/Downloads/0000003107415.pdf

file:///C:/Users/UTENTE/Favorites/Downloads/0000003107416.pdf

file:///C:/Users/UTENTE/Favorites/Downloads/0000003107417.pdf

https://www.cittametropolitana.ba.it/pls/cittametropolitanaba/v3_s2ew_consultazione.mostra_pagina?id_pagina=3108

SERVIZIO CIVILE 2019 – BANDO DI CONCORSO

Il 4 Settembre 2019 il Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale ha emanato il Bando per la selezione di volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile Universale (scadenza 10 ottobre 2019, ore 14.00). Possono presentare domanda tutti coloro che hanno compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno d’età (28 anni e 364 giorni) e che, alla data di presentazione della domanda, siano in possesso dei requisiti indicati dal bando.

I progetti hanno una durata di 12 mesi, con un orario di servizio pari a 25 ore settimanali, dove i giovani volontari saranno coinvolti in azioni volte a migliorare il proprio territorio, promuovere la cultura e supportare i cittadini. Ciascun operatore volontario selezionato sarà chiamato a sottoscrivere con il Dipartimento un contratto e riceverà un rimborso mensile di € 439,50.

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Le domande possono essere presentate esclusivamente attraverso la piattaforma DOL (Domanda On Line) predisposta dal Dipartimento, che consente ai giovani di compilare e inviare l’istanza di partecipazione attraverso PC, tablet o smartphone. Le domande trasmesse con modalità diversa non saranno prese in considerazione (art. 5 del bando). E’ possibile scaricare qui la “Guida per la compilazione e la presentazione della Domanda On Line con la piattaforma DOL”.

La piattaforma DOL è raggiungibile all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it

Per accedere alla piattaforma DOL è necessario essere in possesso delle credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale). Per presentare domanda di Servizio Civile occorre uno SPID con livello di sicurezza 2. E’ possibile richiedere SPID all’indirizzo www.spid.gov.it/richiedi-spid

Solo chi non possiede i requisiti per ottenere lo SPID può presentare domanda le credenziali quelle fornite dal Dipartimento che possono essere richieste seguendo tutte le informazioni contenute nella Guida alla piattaforma DOL.

Per ogni ulteriore informazione, chiarimento o supporto le nostre sedi sono aperte dal lunedì al venerdì, dalle ore 10.00 alle 13.00 , in alternativa è possibile contattare i nostri uffici dal lunedì al venerdì, dalle ore 10.00 alle 17.00 al seguente numero 06/3728667 .

I PROGETTI A CUI E’ POSSIBILE CANDIDARSI

Di seguito le schede contenenti tutte le informazioni relative ai progetti a cui potersi candidare:

TUTTI A BORDO: scarica qui il file del progetto

SEDI PER INFORMAZIONI

Roma

Viale Mazzini, 73 – 00195
Orario di ricevimento:
dal lunedì al giovedì dalle 10.00 alle 17.00 – il venerdì dalle 10.00 alle 13.00

Per tutte le informazioni si raccomanda di prendere visione del testo completo del Bando per la selezione di 39.646 volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile Universale in Italia e all’estero.

PRECEDENTI BANDI

RIAVVIO PROCEDURA DI MOBILITÀ VOLONTARIA ESTERNA COMPENSATIVA RISERVATA AI DIPENDENTI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI SOGGETTE A LIMITAZIONI ASSUNZIONALI, PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO, DI UN POSTO DI CATEGORIA GIURIDICA D, POSIZIONE ECONOMICA MAX. D5, PROFILO PROFESSIONALE ISTRUTTORE DIRETTIVO TECNICO.

Il Comune di Capurso rende noto che intende procedere alla copertura a tempo indeterminato mediante mobilita’ volontaria esterna in compensazione ai sensi dell’art. 30 del decreto legislativo n. 165/2001 di un posto, categoria D, posizione economica max D5 tempo pieno, profilo professionale di istruttore direttivo tecnico ed un posto, categoria C, posizione economica max C4 a tempo pieno, profilo professionale di istruttore di vigilanza.

I requisiti richiesti e le modalità di partecipazione sono riportati nell’avviso pubblico integrale, disponibile sul sito istituzionale del Comune di Capurso accessibile dal seguente indirizzo link: http://www.comune.capurso.bari.it/Trasparenza/Concorsi.shtm

Scadenza presentazione delle domande entro il 30 agosto 2019.

Per ulteriori informazioni, e-mail: comunecapurso@pec.rupar.puglia.it

REQUISITI DI AMMISSIONE

I candidati devono possedere alla data di scadenza dei termini del presente avviso di selezione, pena l’esclusione, i seguenti requisiti generali :

a) non aver riportato una valutazione negativa negli ultimi tre anni di servizio attivo; b) non aver riportato sanzioni disciplinari negli ultimi due anni e di non avere procedimenti disciplinari in corso (ovvero riportare gli eventuali procedimenti pendenti);

c) non aver riportato condanne penali e di non avere procedimenti penali in corso (ovvero riportare le eventuali condanne penali e gli eventuali procedimenti pendenti); d) non avere vertenze giudiziali e/o stragiudiziali con la pubblica amministrazione in materia di lavoro connesse alla categoria posseduta, al profilo professionale di inquadramento o alla mansione ricoperta (ovvero gli eventuali procedimenti pendenti);

e) non avere vertenze giudiziali e/o stragiudiziali con la pubblica amministrazione di Capurso (ovvero riportare gli eventuali procedimenti pendenti); f) non versare in situazioni di conflitto di interessi con il Comune di Capurso in base a disposizioni di legge; g) non trovarsi in condizioni di incompatibilità ai sensi dell’art. 53 del d.lgs. n. 165/2001 e succ. mod. ovvero, nel caso in cui si abbia un rapporto di lavoro subordinato con la pubblica amministrazione, dichiarare il tipo di rapporto e l’amministrazione con cui intercorre detto rapporto, impegnandosi a produrre le autorizzazioni di legge entro la data di stipula del contratto individuale di lavoro. (L’eventuale nulla-osta autorizzazione dell’amministrazione di appartenenza può essere presentato unitamente alla domanda di partecipazione alla selezione);

h) maturare i requisiti per il pensionamento di vecchiaia o anzianità dopo almeno 10 anni dalla data del bando; i) avere conoscenza di una o più lingue straniere da (da indicare); j) avere adeguata conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse;

k) essere in possesso del parere favorevole e/o nulla osta definitivo al trasferimento della Amministrazione di appartenenza, reso dall’organo a ciò deputato secondo il rispettivo ordinamento, con l’espressa indicazione che trattasi di P.A. sottoposta ai vincoli assunzionali ai sensi di legge e di essere in regola con le prescrizioni del pareggio di bilancio. (Non sarà preso in considerazione un provvedimento generico di nulla osta al trasferimento);

I candidati devono possedere alla data di scadenza dei termini del presente avviso di selezione, pena l’esclusione, i seguenti requisiti specifici : 1. essere in servizio, con contratto a tempo indeterminato da Pubbliche Amministrazioni di cui all’art.1, comma 2 del D.Lgs. n.165/2001, soggette ai vincoli assunzionali, appartenente alla categoria giuridica D, posizione economica massima D5, profilo professionale Istruttore Direttivo Tecnico o equivalente di cui al c.c.n.l. – per la revisione del sistema di classificazione del personale del comparto “ Regioni – Autonomie locali “(ora “Funzioni Locali”), ovvero, per il personale appartenente ad atri comparti di contrattazione, equiparata ai sensi del D.P.C.M. 26/06/2015; 2. essere in possesso del seguente titolo di studio: diploma di laurea secondo il vecchio ordinamento o laurea magistrale 2^ liv. in INGEGNERIA o ARCHITETTURA (o equipollente) 3. essere in possesso di idoneità fisica e psichica allo svolgimento delle mansioni da ricoprire; 4. essere in possesso della patente di guida cat. B.

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE TERMINI E MODALITÀ

Gli interessati dovranno far pervenire, inderogabilmente, entro e non oltre il 30 AGOSTO 2019 domanda in carta semplice debitamente sottoscritta, indirizzata al Responsabile del Servizio Personale del Comune di Capurso, piazza San Francesco da Paola, 70010 – CAPURSO (BA), redatta compilando lo schema allegato al presente avviso (all.A), mediante:

1. raccomandata A/R;

2. corriere espresso;

3. consegna a mano presso l’Ufficio Protocollo, collocato presso il piano terra della sede comunale sita in piazza San Francesco da Paola – Capurso;

4. Posta Elettronica Certificata (PEC) al seguente indirizzo: comunecapurso@pec.rupar.puglia.it.

http://www.comune.capurso.bari.it/Trasparenza/Concorsi/avvio%20x%20istruttore%20direttivo%20TECNICO.pdf

Concorso Ripam Campania. Calendario delle prove preselettive

Prove preselettive dal 2 al 24 settembre 2019

Si terranno a partire dal 2 settembre 2019 le prove preselettive relative ai due bandi di concorso per l’assunzione a tempo indeterminato, presso la regione Campania e gli enti locali della Regione, di 2.175 unità di personale, di cui:
n. 950 unità di personale da inquadrare nella categoria D, diversi profili – accedi al bando
n. 1.225 unità di personale da inquadrare nella categoria C, diversi profili – accedi al bando

Le prove preselettive si svolgeranno a Napoli presso la Mostra d’Oltremare, ingresso di Piazzale Tecchio secondo il calendario e le modalità di seguito rappresentate.
Si precisa che ai sensi dell’art. 6 del bando “l’assenza dalla prova per qualsiasi causa, ancorché dovuta a forza maggiore, comporta l’esclusione dal corso-concorso”, pertanto non sono ammesse e non saranno prese in considerazione richieste per cambiare giornata o sessione di prova.

I primi ad essere convocati saranno i candidati iscritti al concorso per l’assunzione delle 1.225 unità di personale da inquadrare nella categoria C, ripartiti secondo il seguente ordine:
2 Settembre 2019 ore 8,00 candidati da:             Kabli Fatima a Luongo Luisa
2 Settembre 2019 ore 15,00 candidati da:           Luongo Marcello Martorano Giulia
3 Settembre 2019 ore 8,00 candidati da:            Martorano Giuseppe a Molaro Carmela
3 Settembre 2019 ore 15,00 candidati da:           Molaro Domenico a Nuzzo Caterina
4 Settembre 2019 ore 8,00 candidati da:             Nuzzo Chiara a Pastore Natascia          
4 Settembre 2019 ore 15,00 candidati da:           Pastore Nicola a Piscopo Marco
5 Settembre 2019 ore 8,00 candidati da:           Piscopo Margherita a Rivelli Angela
5 Settembre 2019 ore 15,00 candidati da:           Rivelli Antonio a Salvione Romolo Maria
6 Settembre 2019 ore 8,00 candidati da:           Salviulo Angelina a Serritelli Gennaro          
6 Settembre 2019 ore 15,00 candidati da:           Serritelli Giovanni a Tartaglione Gabriele
9 Settembre 2019 ore 8,00 candidati da:           Tartaglione Gaetana a Ventriglia Orsola        
9 Settembre 2019 ore 15,00 candidati da:           Ventriglia Pasquale Adinolfi Verdiana
10 Settembre 2019 ore 8,00 candidati da:           Adinolfi Vincenzo a Aulicino Valentina          
10 Settembre 2019 ore 15,00 candidati da:        Aulino Angelo a Borrelli Andrea
11 Settembre 2019 ore 8,00 candidati da:           Borrelli Angela a Cangiano Antonia     
11 Settembre 2019 ore 15,00 candidati da:        Cangiano Antonio a Cassese Immacolata
12 Settembre 2019 ore 8,00 candidati da:           Cassese Lorenzo a Ciriaco Camilla
12 Settembre 2019 ore 15,00 candidati da:        Ciriaco Lidia a Cuomo Rolando
13 Settembre 2019 ore 8,00 candidati da:           Cuomo Rosa a De Luca Mariarosa
13 Settembre 2019 ore 15,00 candidati da:        De Luca Marica a Di Caprio Cristina
16 Settembre 2019 ore 8,00 candidati da:           Di Caprio Daniela a Donniacono Luca
16 Settembre 2019 ore 15,00 candidati da:        Donniacuo Adele a Ferrara Rossella
17 Settembre 2019 ore 8,00 candidati da:           Ferrara Sabato a Gambardella Ambra
17 Settembre 2019 ore 15,00 candidati da:        Gambardella Andrea a Guarino Marinica
18 Settembre 2019 ore 8,00 candidati da            Guarino Mario a Jusufi Adrian
 
In considerazione del numero iscritti, al fine di agevolare le procedure e favorire il rispetto dei tempi di svolgimento in ciascuna sessione di prova, si invitano i candidati a presentarsi ai cancelli di ingresso muniti di ricevuta di iscrizione e di documento di identità. Dopo aver superato i cancelli di ingresso i candidati si dovranno presentare direttamente al padiglione loro assegnato secondo la ripartizione che sarà pubblicata a partire dal prossimo 26 agosto 2019.
Si invitano i candidati a prendere visione delle istruzioni per lo svolgimento della prova

Inizieranno il giorno 18 settembre alle ore 15 le prove preselettive per i candidati iscritti al concorso per l’assunzione delle 950 unità di personale da inquadrare nella categoria D, ripartiti secondo il seguente ordine:
 
18 Settembre 2019 -ore15,00 candidati da:        Cabib Alessandro a            Corrado Francesco
19 Settembre 2019 – ore 8,00 candidati da:        Corrado Gennaro a Di Lauro Modestino Isaia          
19 Settembre 2019 – ore 15,00 candidati da:     Di Lauro Paolo a Garramone Mariangela
20 Settembre 2019 – ore 8,00 candidati da:        Garri Daniela a Luongo Carmine          
20 Settembre 2019 – ore 15,00 candidati da:     Da Luongo Chiara a Navarra Antonio
23 Settembre 2019 – ore 8,00 candidati da:        Navarra Carmine a Quintavalle Michela
23 Settembre 2019 – ore 15,00 candidati da:     Quinterno Antonella a Signore Vincenzo
24 Settembre 2019 – ore 8,00 candidati da:        Signorella Marilena Acanfora Valentina
24 Settembre 2019 – ore 15,00 candidati da:     Accadia Rita a Buzzulini Marco
 
In considerazione del numero iscritti, al fine di agevolare le procedure e favorire il rispetto dei tempi di svolgimento in ciascuna sessione di prova, si invitano i candidati a presentarsi ai cancelli di ingresso muniti di ricevuta di iscrizione e di documento di identità. Dopo aver superato i cancelli di ingresso i candidati si dovranno presentare direttamente al padiglione loro assegnato secondo la ripartizione che sarà pubblicata a partire dal prossimo 26 agosto 2019.

Si invitano i candidati a prendere visione delle istruzioni per lo svolgimento della prova
I candidati devono presentarsi, con un valido documento di riconoscimento, la ricevuta e il modulo di autocertificazione rilasciati dal sistema Step-One 2019”. E’ CURA DEI CANDIDATI MUNIRSI DI UNA O PIU’PENNE A SFERA DI COLORE NERO, PER LO SVOLGIMENTO DELLA PROVA.
Durante la prova preselettiva i candidati non possono introdurre nella sede di esame carta da scrivere, pubblicazioni, raccolte normative, vocabolari, testi, appunti di qualsiasi natura e telefoni cellulari o altri dispositivi mobili idonei alla memorizzazione o alla trasmissione di dati, né possono comunicare tra di loro.
In caso di violazione di tali disposizioni il comitato di vigilanza dispone l’immediata esclusione dal corso-concorso.
 

Le prove si svolgeranno secondo quanto stabilito all’art. 6 dei bandi. I candidati diversamente abili con percentuale di invalidità pari o superiore all’80%, in base in base all’articolo 20, comma 2-bis, della legge 5 febbraio 1992,  n.  104, sono esentati dalla prova preselettiva e ammessi direttamente alle successive prove scritte. I candidati diversamente abili, non esentati dalle prove, bisognosi di assistenza e/o di tempi aggiuntivi per lo svolgimento delle prove, dovranno far pervenire, ai sensi dell’art.4 del bando, la documentazione di supporto alla dichiarazione già resa sul proprio handicap, per consentire a Formez PA di assisterli adeguatamente, esibendone copia anche il giorno delle prove. Detta dichiarazione dovrà contenere esplicito riferimento alle limitazioni che l’handicap determina in funzione delle procedure preselettive e selettive. In ogni caso, i tempi aggiuntivi eventualmente concessi non eccederanno il 50% del tempo assegnato per la prova. Ai sensi dell’art. 2 del bando, I candidati vengono ammessi alle prove concorsuali con riserva. Resta ferma la facoltà della Commissione Interministeriale per l’attuazione del progetto RIPAM  di disporre con provvedimento motivato, in qualsiasi momento della procedura concorsuale, l’esclusione dal concorso, per difetto dei prescritti requisiti ovvero per la mancata o incompleta presentazione della documentazione prevista. I candidati sono invitati a consultare costantemente il sito Ripam www.riqualificazione.formez.it per ogni altra comunicazione e informazione.
L’elenco dei candidati ammessi alla successiva fase selettiva scritta e le informazioni relative alle modalità del suo svolgimento saranno pubblicate sul sito www.riqualificazione.formez.it
 
Il presente avviso ha valore di notifica.

AVVISO DI MOBILITA’ ESTERNA AI SENSI DELL’ART. 30 DEL D.LGS. 165/2001 PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO E PIENO DI N. 1 POSTO DI “ISTRUTTORE DI POLIZIA MUNICIPALE” – CAT. C DA DESTINARE AL CORPO DI POLIZIA LOCALE TERRE ESTENSI

Riservato ai dipendenti in servizio a tempo indeterminato presso le pubbliche amministrazioni di cui all’art. 1, comma 2, del D.Lgs. 165/2001, sottoposte a regime di limitazione delle assunzioni secondo la vigente normativa in materia di personale.
SCADENZA: 16 settembre 2019

REQUISITI DI AMMISSIONE ALLA PROCEDURA

I candidati, per essere ammessi alla procedura di cui trattasi, dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti:

1. essere dipendente a tempo indeterminato di una pubblica amministrazione, di cui all’art. 1, comma 2, del D.Lgs. n. 165/2001, sottoposta a regime di limitazione delle assunzioni secondo la vigente normativa in materia di personale;

2. essere dipendente a tempo pieno o, qualora a tempo parziale, essere disponibile a trasformare il rapporto di lavoro da tempo parziale a tempo pieno nel momento dell’immissione in servizio presso il Comune di Ferrara; non verrà ammesso alla presente procedura il candidato che risulti titolare di un contratto di lavoro stipulato a tempo parziale all’atto dell’assunzione e tuttora in essere (non essendo prevista nel piano occupazionale la possibilità di intaccare risorse del turn over, ma unicamente in regime di neutralità finanziaria ); 3. essere inquadrato nella categoria giuridica C con profilo professionale di “Istruttore di Polizia Municipale”, “Agente di Polizia Municipale” o analogo profilo purché riferito all’ambito della polizia locale, a prescindere dalla posizione economica acquisita nella predetta categoria;

4. avere l’idoneità psicofisica, senza limitazioni e senza prescrizioni, allo svolgimento di tutte le mansioni riconducibili al profilo professionale di Istruttore di Polizia Municipale (l’Amministrazione acquisirà direttamente e previamente dall’amministrazione di appartenenza la dichiarazione di idoneità ovvero si riserva l’accertamento dell’idoneità allo svolgimento delle mansioni prima di dar luogo alla mobilità, nel caso di mansione lavorativa a rischio rilevata dal datore di lavoro secondo il proprio protocollo sanitario);

5. essere in possesso dei requisiti per il conferimento della qualifica di Agente di Pubblica Sicurezza come richiesto dall’art. 5 della Legge n. 65/1986; 6. di essere in possesso della patente di guida almeno di categoria “B”; il possesso anche della patente di guida per la categoria “A” sarà favorevolmente valutato; 7. disponibilità incondizionata a condurre i veicoli in dotazione al Corpo di Polizia Locale Terre Estensi e ad usare le attrezzature in dotazione al Corpo;

8. non aver riportato condanne penali;

9. non avere procedimenti penali pendenti o in corso ovvero avere condanne penali e/o avere procedimenti penali in corso. In tali ultimi casi indicare rispettivamente: a) per le eventuali condanne penali: la data della sentenza, l’autorità che l’ha emessa ed il reato commesso, anche se sia stata concessa amnistia, indulto, condono o perdono giudiziale, ed anche in caso di estinzione; b) per gli eventuali carichi penali pendenti: gli eventuali procedimenti penali pendenti, citando gli estremi del provvedimento nonché il reato per il quale si procede (procedimenti penali in corso di istruzione o pendenti per il giudizio, misure di prevenzione);

10. non avere procedimenti disciplinari in corso e non avere avuto sanzioni disciplinari più gravi del rimprovero verbale nei due anni precedenti la data di presentazione della domanda di partecipazione;

11. non essere sospeso cautelarmente o per ragioni disciplinari dal servizio.

https://servizi.comune.fe.it/2404/attach/organizzazione/docs/mob_esterna2019/avviso_mobilita_c1_pm_101671.pdf

AVVISO DI MOBILITA’ ESTERNA AI SENSI DELL’ART. 30 DEL D.LGS. 165/2001 PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI DIRIGENTE TECNICO ESPERTO IN TEMATICHE DELLA PIANIFICAZIONE TERRITORIALE DA ASSEGNARE ALL’AREA DEL TERRITORIO E DELLO SVILUPPO ECONOMICO

Il concorso per mobilità è riservato ai Dirigenti in servizio a tempo indeterminato presso le pubbliche amministrazioni di cui all’art. 1, comma 2, del D.Lgs. 165/2001, sottoposte a regime di limitazione delle assunzioni secondo la vigente normativa in materia di personale.
La scadenza dell’avviso di mobilità è il 2 SETTEMBRE 2019 .

Concorso pubblico, per titoli ed esami, finalizzato alla formazione di una graduatoria per la copertura di un posto di impiegato di concetto, presso il Dipartimento legale e trasparenza, livello 2°, a tempo pieno ed indeterminato.

Si rende noto che l’Autorita’ di sistema portuale del Mare Adriatico Meridionale ha indetto un concorso, per titoli ed esami, di candidati finalizzato alla formazione di una graduatoria per l’assunzione di un impiegato di concetto presso le sedi dell’Autorita’ di sistema portuale del Mare Adriatico Meridionale, Dipartimento legale e trasparenza, inquadramento al livello 2° del vigente CCNL dei lavoratori dei porti, con contratto a tempo pieno ed indeterminato.

Gli interessati possono presentare domanda di partecipazione al concorso entro le ore 13,00 del trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» – esclusivamente con le modalita’ indicate nel bando di concorso.

Il testo integrale del bando di concorso con codice selezione ADSP-MAM-06-2019 e il modello della domanda di partecipazione (Allegato A) sono disponibili sul sito istituzionale dell’Autorita’ di sistema portuale del Mare Adriatico Meridionale www.adspmam.it alla sezione amministrazione trasparente > bandi di concorso.

https://www.albopretorionline.it/portmer/alboente.aspx

Procedure di stabilizzazione di personale precario per la copertura a tempo indeterminato di profili professionali del comparto e della dirigenza.

Concorso per 8 dirigenti medici (lazio), 12 operatori professionali sanitari infermieri (lazio), 4 ostetriche (lazio), 2 dirigenti psicologi di psicologia (lazio), 1 assistente sociale (lazio), 8 tecnici della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro (lazio), 1 farmacista dirigente (lazio), 3 assistenti amministrativi (lazio), 6 collaboratori di amministrazione (lazio), 1 avvocato dirigente (lazio) REGIONE LAZIO

Si comunica che con deliberazioni dei direttori generali delle Aziende del S.S.R. sono stati approvati, ai sensi del comma 1 dell’art. 20 del decreto legislativo n. 75/2017, gli avvisi pubblici per la copertura dei posti nel triennio 2018 – 2020, a tempo pieno ed indeterminato, dei sottoelencati profili professionali e discipline del comparto e della dirigenza:

un posto di dirigente medico, disciplina Chirurgia vascolare, presso l’A.O. San Camillo Forlanini (deliberazione n. 422 del 25 marzo 2019);

un posto di dirigente medico, disciplina psichiatria;

un posto di dirigente medico, disciplina radiodiagnostica;

tre posti di dirigente medico, disciplina oftalmologia;

un posto di dirigente medico, disciplina otorinolaringoiatria;

un posto di dirigente medico, disciplina malattie infettive;

dodici posti di C.P.S. infermiere;

quattro posti C.P.S. ostetrica;

due posti di dirigente psicologo;

un posto C.P. assistente sociale;

otto posti C.P.S. tecnico della prevenzione negli ambienti e nei luoghi di lavoro;

un posto dirigente farmacista; tre posti assistente amministrativo categoria C;

sei posti collaboratore amministrativo categoria D;

un posto dirigente avvocato, presso l’A.S.L. Roma 1 (deliberazione n. 321 del 4 aprile 2019).

I testi integrali degli avvisi, con l’indicazione dei requisiti e delle modalita’ di partecipazione agli stessi, sono pubblicati nel Bollettino Ufficiale della Regione Lazio n. 45 del 4 giugno 2019. Per i termini di presentazione delle domande si rinvia alle disposizioni contenute nei testi integrali di ciascun avviso aziendale, specificando che per l’A.S.L. Roma 1 i termini decorrono dalla data di pubblicazione del presente avviso.

Per informazioni e chiarimenti, e’ possibile rivolgersi direttamente agli uffici delle UU.OO.CC. Reclutamento delle aziende del S.S.R. che hanno indetto le singole procedure. Il presente avviso e’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» al fine di dare la massima diffusione di quanto deliberato dalle aziende sopramenzionate agli interessat

Concorso pubblico con mobilità al Comune di MOntecchio Precalcino

Mobilità volontaria per la copertura di un posto di istruttore amministrativo addetto ai servizi demografici ed a supporto settore 1 – servizi al cittadino, categoria C1, a tempo pieno ed indeterminato.

Il personale in servizio a tempo indeterminato presso altri Enti locali, inquadrato nella categoria e nel profilo professionale corrispondenti a quelli indicati, interessato a richiedere il trasferimento per mobilità presso il Comune di Montecchio Precalcino, dovrà far pervenire al protocollo generale apposita domanda in carta semplice utilizzando il modulo allegato al presente avviso: *a mano negli orari di apertura al pubblico dell’Ufficio Protocollo *per raccomandata con ricevuta di ritorno *mediante corriere *mediante posta elettronica all’indirizzo: comunemontecchioprecalcino.vi@legalmail.it

Entro e non oltre le ore 12:00 del 01/07/2019

Nella domanda l’interessato dovrà indicare:

 il cognome, nome, data e luogo di nascita, nonché il luogo di residenza e domicilio se diverso;

 l’Ente di appartenenza, la categoria e la posizione economica di inquadramento, il profilo professionale posseduto specificando il relativo contenuto;

 l’idoneità fisica all’impiego;  di essere inquadrato nella categoria giuridica e nel profilo professionale indicati da almeno tre anni;

 di essere titolare di un rapporto di lavoro a tempo pieno;  di avere esperienza e professionalità acquisite nel Settore dei Servizi Demografici/Servizi al Cittadino;

 di non aver subito, negli ultimi 5 anni, procedimenti penali con sentenza passata in giudicato;

 di non essere stati, nell’arco della vita professionale di dipendente pubblico, oggetto di sanzioni disciplinari;  di essere in possesso della patente cat. B;

 di aver preso visione, conoscere ed accettare le disposizioni di cui al capo II del Regolamento per la disciplina dei concorsi e delle altre procedure di assunzione del Comune di Montecchio Precalcino;

 di essere fisicamente idoneo all’impiego.

I documenti da allegare obbligatoriamente sono:

 il curriculum vitae circostanziato e autocertificato, formativo e professionale, da cui risultino anche le esperienze lavorative, il titolo di studio e altri titoli posseduti;

nulla osta non condizionato al trasferimento per mobilità rilasciato da parte della struttura di provenienza.

E’ opportuno sottolineare come in questo caso vi è una doppia selezione di cui una implicita statale effettuate a monte e cioè il concorso pubblico per mobilità volontaria vale solo per tutti quei dipendenti pubblici e statali che hanno già ottenuto in loro favore il provvedimento di nulla osta incondizionato. Nella p.a. è veramente difficile partecipare a queste mobilità perché la maggior parte degli impiegati non riesce ad ottenere per negazione, dal proprio datore di lavoro il nulla osta. Pertanto anche se la legge obbliga tutte le pubbliche amministrazione, prima di assumere nuovo personale, ad esperire la mobilità volontaria tra enti pubblici, in realtà questo procedura comporta solo lungaggini, burocrazia e pochi effetti sul personale.

Ai sensi del comma 4 dell’art. 14 del Regolamento per la disciplina dei concorsi e delle altre procedure di assunzione del Comune di Montecchio Precalcino, l’Amministrazione può riservarsi in qualsiasi momento, con provvedimento motivato, di sospendere o revocare la procedura di mobilità esterna. Il presente bando non vincola in nessun caso la PA che può darvi seguito o meno conformemente alle necessità dell’Ente. Nel rispetto del Regolamento UE n. 2016/679 i dati personali forniti dai candidati sono raccolti presso l’Ufficio Personale del Comune di Montecchio Precalcino per le finalità di gestione della selezione oggetto del presente avviso e sono eventualmente trattati dallo stesso ufficio anche successivamente all’espletamento della selezione per finalità inerenti alla gestione del personale comunale. Il conferimento dei dati richiesti è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione alla selezione, pena l’esclusione dallo stesso. Il candidato, con la presentazione dell’istanza di partecipazione alla selezione di cui al presente avviso, autorizza implicitamente, e, comunque, ipso iure, il trattamento dei propri dati.

CONCORSI NEGLI ENTI LOCALI

Concorso pubblico al Comune di Cervia come istruttore direttivo

Selezione pubblica per la copertura di un posto di istruttore direttivo tecnico, da assegnare presso il servizio edilizia privata – SUE settore programmazione e gestione del territorio, categoria D1, trentasei ore, della durata di ventiquattro mesi.

Requisiti richiesti per partecipare al concorso pubblico

I: a) età non inferiore agli anni 18 e non superiore agli anni 32 non compiuti (questi ultimi non compiuti alla data di scadenza del bando). Il requisito del non superamento del limite massimo di età, deve essere posseduto al momento della stipulazione del contratto;

b) patente di guida cat. B;

c) godimento dei diritti civili e politici; d) idoneità psico-fisica all’attività lavorativa da svolgere; per soggetti portatori di handicap essere in possesso dell’idoneità psico fisica all’impiego compatibilmente con la natura del proprio handicap; (L’amministrazione si riserva la facoltà di esperire appositi accertamenti al momento dell’assunzione in servizio);

e) non trovarsi in alcuna delle condizioni previste dalle leggi vigenti come cause ostative per la costituzione del rapporto di lavoro;

f) non essere stati licenziati, destituiti o dispensati da precedenti rapporti di lavoro con pubbliche amministrazioni per giusta causa ovvero per altre cause previste da norme di legge o di Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro;

g) non aver subito condanne penali, anche con sentenza passata in giudicato, per i reati previsti nel Capo I del Titolo II del libro secondo del Codice Penale, ai sensi dell’art. 35 bis del D.Lgs. 165/2001;

h) di non aver procedimenti disciplinari e/o sanzioni disciplinari in corso né nei due anni precedenti la scadenza del presente avviso;

i) di possedere il seguente titolo di studio: vecchio ordinamento in Architettura o equipollenti ed Ingegneria Civile o Edile o equipollenti.

Sul sito web dl Ministero Istruzione Università e Ricerca, area Università>Argomenti>Equipollenze ed equiparazioni tra titoli accademici italiani, sono presenti i provvedimenti normativi contenenti le equipollenze tra titoli accademici del vecchio ordinamento (ante riforma) per la partecipazione ai concorsi pubblici; oppure un diploma di laurea delle seguenti classi: Classe LM-4 o 4/S: Architettura e ingegneria edile , Classe LM-23 o 28/S: Ingegneria civile; Classe LM -24: Ingegneria dei sistemi edilizi, LM 35- 38/S: Ingegneria per l’ambiente e il territorio, LM 26: Ingegneria della sicurezza; LM 48 Pianificazione territoriale, urbanistica ed ambientale.

Per coloro che sono in possesso di un titolo di studio conseguito all’estero, dovranno comprovare l’equipollenza del proprio titolo di studio con uno tra quelli italiani richiesti per l’ammissione alla presente procedura citando nella domanda di partecipazione il proprio titolo di studio in lingua originale e gli estremi del provvedimento di riconoscimento dell’equipollenza da parte dell’autorità competente;

j) cittadinanza: – cittadini italiani (sono equiparati ai cittadini italiani i cittadini della Repubblica di S. Marino e della Città del Vaticano);

X:\Pers_Pag\Personale\Concorsi\contratto di formazione e lavoro\EDILIZIA\bando cfl D1 tecnico edilizia.odt 3oppure – cittadini di uno degli Stati membri dell’Unione Europea; oppure – cittadini di Paesi terzi e precisamente: > familiari di cittadini di stati membri dell’UE, non aventi la cittadinanza di uno stato membro, purché titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente; > cittadini di paesi terzi, purché titolari di status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria;

DOVE VA SPEDITA LA DOMANDA

Per partecipare, l’unica modalità di presentazione della domanda di ammissione al concorso, A PENA DI ESCLUSIONE, è l’iscrizione online CONTATTA L’ENTE: Per informazioni rivolgersi al servizio risorse umane del Comune di Cervia tel. 0544/979231.PROVE D’ESAME: Tutti i candidati, sulla base della domanda di ammissione (pervenuta nei termini e con le modalità previste nell’articolo 5) e delle dichiarazioni rese, sono implicitamente ammessi con riserva alla selezione, ad eccezione dei candidati che ricevano provvedimento di esclusione per uno dei seguenti motivi:

• utilizzo di altro metodo di invio della domanda (l’unica modalità accettata è quella online di cui all’art. 3 del presente avviso);

• domanda pervenuta oltre la scadenza del termine;

• mancata presentazione della fotocopia del documento di identità in corso di validità;

• mancato possesso del titolo di studio richiesto;

mancanza di requisiti obbligatori immediatamente rilevabili nella domanda;

Comune di Camaiore Avviso di mobilità Assistente Sociale cat.D

I requisiti per l’ammissione al concorso pubblico sono il possesso, alla data di scadenza del presente avviso, dei seguenti requisiti:

A) essere in servizio presso una delle pubbliche amministrazioni di cui all’art. 1, comma 2, del D.Lgs.165/01, con rapporto di lavoro a tempo pieno e indeterminato e inquadramento nella stessa categoria contrattuale e nel medesimo profilo professionale (o analogo) ed avere superato il periodo di prova;

B) essere in possesso del titolo di studio abilitante alla professione di Assistente Sociale ed essere iscritto al corrispondente albo professionale;

C) essere in possesso dell’idoneità senza prescrizioni alle mansioni proprie del posto da ricoprire ai sensi del D.Lgs. n. 81/2008 e successive modifiche; D) non aver riportato condanne penali e non avere procedimenti penali pendenti che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto di lavoro con la pubblica amministrazione;

E) non essere stati sottoposti a procedure disciplinari conclusesi con sanzioni nel corso dei due anni precedenti la data di pubblicazione dell’avviso.

La domanda, redatta preferibilmente sulla base del modello allegato, dovrà pervenire al Comune di Camaiore, Ufficio Personale, Piazza San Bernardino n. 1, 55041 Camaiore entro e non oltre il prossimo 20.07.2019 con una delle seguenti modalità: – direttamente all’Ufficio Protocollo; – tramite raccomandata a/r indirizzata al Comune di Camaiore – Ufficio Personale -, Piazza San Bernardino n. 1, 55041 Camaiore (non fa fede la data del timbro postale di spedizione); – tramite un proprio indirizzo di P.E.C., all’indirizzo: comune.camaiore@cert.legalmail.it; in tal caso il candidato dovrà procedere alla scannerizzazione di tutta la documentazione, compresa copia fotostatica di documento di identità in corso di validità. La spedizione deve avvenire da una casella di posta elettronica certificata intestata al concorrente; in alternativa può essere spedita da una qualsiasi casella di posta elettronica certificata, purché firmata digitalmente dal concorrente. In caso di spedizione con raccomandata, sull’esterno della busta contenente la domanda e la documentazione allegata dovrà essere apposta la dicitura: “Domanda di mobilità per Istruttore Direttivo Assistente Sociale”.

L’Amministrazione Comunale non assume alcuna responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da inesatte indicazioni del recapito da parte del partecipante oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatti di terzi, a caso fortuito o forza maggiore. La domanda dovrà contenere i seguenti elementi:

a) i dati personali;
b) l’indicazione dell’amministrazione di appartenenza;
c) la categoria, la posizione economica di inquadramento ed il profilo professionale;
d) il titolo di studio posseduto, con relativa votazione, e dichiarazione di essere iscritto all’albo professionale degli Assistenti Sociali;
e) la dichiarazione di idoneità senza prescrizioni alle mansioni proprie del posto da ricoprire ai sensi del D.Lgs. n. 81/2008 e successive modificazioni;
f) la dichiarazione di non avere subito condanne penali e di non avere procedimenti penali pendenti (in caso affermativo, devono essere specificate le condanne riportate e/o i procedimenti penali pendenti);
g) la dichiarazione di non essere stati sottoposti a procedure disciplinari conclusesi con sanzioni nel corso dei due anni precedenti la data di pubblicazione dell’avviso (in caso affermativo devono essere specificate le sanzioni riportate e/o i procedimenti disciplinari in corso); h) il recapito telefonico e l’indirizzo e-mail;
i) l’autorizzazione al trattamento dei dati personali, ai sensi del D.Lgs. 196/2003 (e ss. mm. ed ii.), finalizzato agli adempimenti per l’espletamento della procedura; l) ogni altra informazione che l’aspirante ritenga utile ai fini della mobilità (ad esempio: la motivazione); m) la sottoscrizione.

Le dichiarazioni rese nella domanda di ammissione alla selezione, che sostituiscono le relative certificazioni o gli atti di notorietà, sono rese ai sensi del D.P.R. 28.12.2000, n. 445, e sono soggette alle sanzioni previste per le ipotesi di falsità e dichiarazioni mendaci. Non saranno tenute in alcuna considerazione eventuali istanze di mobilità volontaria presentate all’ente in periodo precedente al presente avviso. Coloro che abbiano già presentato in passato domanda e siano tuttora interessati dovranno presentare nuova istanza secondo quanto indicato nel presente avviso.

Quali sono i documenti da allegare alla domanda di partecipazione?

Alla domanda dovranno essere allegati: – copia di documento di identità in corso di validità – curriculum professionale dettagliato e debitamente sottoscritto, nel quale devono essere evidenziati gli elementi di valutazione utili ed in particolare i titoli di studio, le esperienze lavorative svolte, le competenze professionali maturate.

Le informazioni inerenti la procedura e le convocazioni con indicazione della data e della sede dei colloqui saranno effettuate esclusivamente attraverso la pubblicazione di specifiche comunicazioni sul sito Internet dell’Ente www.comune.camaiore.lu.it, sezione “Amministrazione Trasparente”, nello spazio “Bandi di concorso”, con preavviso di almeno sette giorni (non saranno effettuate comunicazioni individuali). Tali pubblicazioni hanno valore di notifica a tutti gli effetti per cui i candidati sono tenuti a presentarsi senza alcun diverso preavviso presso la sede indicata, muniti di documento di riconoscimento valido. Tutti i candidati che avranno presentato la domanda di partecipazione (e che non abbiano ricevuto specifica comunicazione di esclusione) saranno ammessi alla prova selettiva con riserva di successivo definitivo accertamento del possesso dei requisiti per l’ammissione; coloro che non si presenteranno saranno ritenuti rinunciatari.

Ammissione dei candidati

All’ammissione dei candidati si procederà in esito all’istruttoria delle domande di partecipazione pervenute entro il termine indicato all’art. 2, che prevede anche la possibilità di regolarizzare eventuali irregolarità sanabili. E’ motivo di esclusione dalla selezione: a) l’omissione nella domanda delle dichiarazioni relative alle generalità, alla residenza o domicilio (qualora non desumibili dalla documentazione eventualmente prodotta); b) mancanza dei requisiti previsti dall’art. 1; c) la mancata sottoscrizione della domanda; d) l’arrivo della domanda oltre il termine di scadenza per la presentazione.

Come avviene la selezione?

La procedura selettiva sarà effettuata da un’apposita commissione giudicatrice che provvederà a formare una specifica graduatoria con l’attribuzione dei seguenti punteggi: a) punti 10 complessivi massimi per la valutazione del curriculum, comprendente titoli di studio, anzianità di servizio presso pubbliche amministrazioni, corsi di formazione svolti, pubblicazioni, docenze ed altri elementi idonei a evidenziare la competenza professionale; b) punti 30 massimi a seguito di colloquio volto ad accertare, anche con riferimento al curriculum presentato: – la motivazione personale del trasferimento presso il Comune di Camaiore; – l’attitudine all’espletamento dell’attività lavorativa richiesta; – la preparazione professionale, conseguita anche nel corso delle precedenti esperienze lavorative, e il possesso delle conoscenze e competenze specificamente previste per la posizione lavorativa da ricoprire. Il candidato a cui sarà prioritariamente formulata proposta di assunzione, previo nulla osta dell’ente di provenienza e verifica definitiva dei requisiti previsti per l’accesso al pubblico impiego, sarà individuato nel soggetto che avrà riportato il migliore punteggio complessivo nella graduatoria; qualora non risulti possibile raggiungere un accordo tra il Comune di Camaiore e l’ente di appartenenza del candidato circa la data effettiva da cui far decorrere il trasferimento con riferimento alle rispettive esigenze organizzative, il Comune di Camaiore si riserva la facoltà di procedere allo scorrimento della graduatoria nell’ordine di merito.

Link: Http://ww2.gazzettaamministrativa.it

Scadenza: 20 luglio 2019