Quali sono le fasi del procedimento amministrativo?

attività della pubblica amministrazione

Il procedimento amministrativo si articola in quattro fasi principali fase dell’iniziativa, fase istruttoria, fase decisoria e fase integrativa dell’efficacia. La fase dell’iniziativa rappresenta il momento propulsivo dell’azione amministrativa.L’iniziativa può provenire dall’Amministrazione stessa (c.d. “procedimento ad istanza d’ufficio”) o da un soggetto privato (c.d. “procedimento ad iniziativa privata”). Nel primo caso, l’iniziativa d’ufficio può provenire dallo stesso organo competente per il procedimento (iniziativa autonoma) o da un’altra Autorità, che sollecita l’avvio …

Leggi tutto

Quale è la funzione del protocollo informatico?

digitalizzazione della pubblica amministrazione

L’introduzione delle tecnologie in un processo di lavoro comporta necessariamente la riorganizzazione dei sistemi di lavoro, essendo evidente, come l’informatizzazione di un procedimento non si possa limitare alla sola trasformazione del/dei suoi processi da manuale ad automatico. Per rendere concrete le innovative disposizioni del codice dell’amministrazione digitale, in primo luogo occorre procedere ad una ripensamento dei c.d. processi organizzativi, in modo tale che i tempi e i modi dell’agire amministrativo …

Leggi tutto

Che cosa è la cittadinanza digitale?

cittadinanza digitale

La cittadinanza digitale è un insieme di diritti digitali che, grazie al supporto di una seriedi strumenti e processi (ad esempio l’identità digitale, la posta elettronica certificata e ildomicilio digitale, le firme elettroniche, i pagamenti informatici), contribuiscono a facilitarea cittadini e imprese la fruizione dei servizi della Pubblica Amministrazione. Conoscere tali strumenti e le norme che ne regolano l’uso, consente inoltre di semplificare il rapporto tra cittadini, imprese e Pubblica …

Leggi tutto

I vantaggi dell’interscambio e della mobilità compensativa dei dipendenti pubblici: pubblico impiego

i vantaggi nell'interscambio tra dipendenti pubblici

I dipendenti pubblici e statali possano scambiarsi tra loro, pur appartenendo a diversi settori e sedi di lavoro facendo domanda di mobilità compensativa nell’amministrazione in cui appartengono. Normalmente, però, per effettuare una mobilità compensativa entrambi i dipendenti fanno richiesta alla rispettiva amministrazione notificando all’altra amministrazione l’intenzione di scambio per ricevere poi il nulla osta. I vantaggi derivanti dalla mobilità nel pubblico impiego sono tanti così come sono varie le modalità di attivazione delle …

Leggi tutto

Mobilità – Distacco – Comando

Sei giunto sulla piattaforma di annunci di mobilità e di interscambio nel pubblico impiego. Questo è il portale dei dipendenti pubblici e statali dove puoi inserire gratis il tuo annuncio di mobilità compensativa volontaria e contattare il collega disponibile ad inter-scambiare il suo posto di lavoro con il tuo. Avvicinati a casa, non fare più tanti km per raggiungere il posto fisso. Questo è lo strumento giusto che incrocia domanda e offerta …

Leggi tutto

Rispondere ad un annuncio di interscambio nel pubblico impiego

avvisi di mobilità e interscambio

Questo articolo riguarda l’interscambio, vale a dire quell’istituto giuridico mediante il quale due o più dipendenti pubblici possono scambiare la sede di lavoro presso la quale si lavoro per accettarne un’altra sicuramente più confacente alle proprie esigenze. Il rapporto di lavoro nel pubblico impiego ha come oggetto il lavoro alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni, costituito dall’apporto di una persona fisica che presta la propria attività di ufficio dietro corrispettivo, assumendo …

Leggi tutto

Il distacco e il comando nel pubblico impiego

La materia del comando e/o distacco dei pubblici dipendenti è disciplinata dall’art 56 del D.P.R. 3/1957, dall’art. 3 comma 63 della legge n. 573/1993, dall’articolo 1 comma 29 del d.l. n. 138/2001 e infine dai CCNL del Comparto Regioni-Autonomie locali e dalle forme di contrattazione collettiva integrativa. Il comando è ancora operativo? Su questo istituto si sono succedute una serie di opinioni. Ci si chiede in pratica se il comando …

Leggi tutto

gli aspetti controversi della mobilita' nel pubblico impiego

Il termine “mobility” e stato generalmente utilizzato per intendere quelle vicende del rapporto di impiego che comportano il passaggio del dipendente pubblico da una Pubblica Amministrazione ad un’altra. La dottrina, giurisprudenza e lo stesso legislatore hanno dedicato ampio spazio; diversamente, poco discussa e stata l’altra vicenda, diversamente dalla mobilità interna.    Da un lato, quindi c’è la mobilita esterna che comprende gli istituti in forza dei quali l’impiegato pubblico finisce per …

Leggi tutto

 Retribuzione individuale di anzianità (RIA)

interscambio nel pubblico impiego

Tutti i dipendenti a cui è stato applicato il DPR 319/1990 assunti nel triennio 1983-1985 (che compiono 8 anni nel triennio 1991-1993); ovvero assunti nel triennio 1979-1981 (che compiono 12 anni); ovvero assunti nel triennio 1975-1977 (che ne compiono 16) possono inviare la lettera di interruzione valida anche ai fini dell’interruzione dei termini di prescrizione ai sensi della sentenza n. 4/2024 Corte Costituzionale (pubblicata in G.U. 1^ Serie Speciale – …

Leggi tutto

Visita fiscale impiegati pubblici: cambio domicilio

visita fiscale e domicilio

Sei un dipendente pubblico e hai cambiato domicilio nell’ultimo periodo e ti stai chiedendo come fare a comunicare la malattia al tuo datore di lavoro? Partiamo dal presupposto che per domicilio si intende il luogo in cui la persona abbia stabilito la sede principale dei suoi affari e interessi. Il domicilio può non coincidere con la residenza, individuata invece quale luogo di dimora abituale. La scelta del domicilio non segue nessuna formalità, ossia …

Leggi tutto