Trattamento economico dopo la mobilità del dipendente pubblico

Autonomie locali e Sanità sono due comparti per i quali i numeri della mobilità intracomparto sono importanti e per i quali la mobilità stessa è identificabile con mutamenti della sede di lavoro.

Nel caso in cui i dipendenti pubblici hanno partecipato ad un bando di mobilità tra comparti diversi ci si chiede se il trattamento economico eventuale accessorio di cui si godeva nel primo ente segue nell’ente di destinazione? Il trattamento accessorio sarà quello previsto dalla contrattazione decentrata dell’ente di destinazione. Che cosa si intende per mobilità volontaria tra comparti diversi? La mobilità volontaria tra comparti diversi riguarda personale proveniente per esempio …

Leggi tutto

Fermo amministrativo, radiazione auto, alcool test

fermo amministrativo incidente stradale alcool

Buon giorno, ho avuto un incidente stradale uscendo da solo fuori strada con la mia stessa auto, fortunatamente nessun altro veicolo e persona è stata coinvolta. Ragion per cui sono stato trasportato all’ospedale per piccoli lesioni a me stesso. All’uopo è intervenuta la polizia locale che ha richiesto ai dell’ospedale esami sangue ed urine per verifica stato di ebbrezza o altre sostanze. L’esame del sangue ha riscontrato presenza di alcool …

Leggi tutto

Assenze per l’espletamento di visite, terapie, prestazioni specialistiche od esami diagnostici

visita fiscale ai dipendenti pubblici

Tale articolo introduce il diritto a specifici permessi per visite, terapie, prestazioni specialistiche od esami diagnostici per un totale di 18 ore annue (riproporzionate in caso di part-time) comprensive anche dei tempi di viaggio da e per la sede di lavoro. Tali permessi possono essere fruiti su base oraria o su base giornaliera. Nel primo caso non danno luogo alla decurtazione dello stipendio accessorio prevista per i primi 10 giorni …

Leggi tutto

Mansioni e mobilità interna del dipendente pubblico

Quando si parla di mobilità interna va considerato anche lo jus variandi inteso quale potere del datore di lavoro di modificare la prestazione/mansioni del lavoratore nel pubblico impiego.Innanzitutto per mansioni si intende l’insieme di compiti che il lavoratore è tenuto ad adempiere in esecuzione del contratto di lavoro. Nell’impiego pubblico i contratti collettivi di comparto disciplinano l’ordinamento professionale attraverso un sistema di classificazione del personale che fa riferimento alle declaratorie. …

Leggi tutto

Come andare prima in pensione

andare prima in pensione

Prorogata di un anno l’estensione dell’Ape Sociale, con il nuovo termine che slitta dal precedente 31 dicembre 2023 al 31 dicembre 2024. La notizia di questo slittamento era già contenuta nella nuova Legge di Bilancio, ma c’è l’ufficialità anche dall’Inps, con la circolare numero 35 del 20 febbraio. Secondo questa circolare, per poter accedere all’Ape Sociale è necessario avere almeno 63 anni e 5 mesi di età anagrafica. Inoltre, la circolare evidenzia i limiti …

Leggi tutto

Carenza di personale e scorrimento delle graduatorie concorsuali

cambio di posto e sede di lavoro

A fine 2021 è stato bandito un concorso unico gestito dal Formez per l’assunzione di 2.293 assistenti amministrativi divisi in categorie per un totale di n.464 INF (Informatici) – n. 1.250 AMM (Amministrativi gestionali) – ed n.579 ECO (assistenti amministrativi economici). La carenza di personale della PA per i prossimi 10 anni sarà un vero e proprio problema assunzionale, e sarà necessario intervenire per assumere decine di migliaia di persone all’anno per …

Leggi tutto

Permessi Legge 104 anche se ricoverato

pubblici dipendenti

Un dipendente pubblico usufruisce già da qualche anno di tre giorni di permesso mensile retribuito ai sensi dell’art. 33 c.3 della legge 104/92 e ci ha contattato per chiederci se: considerato che la madre assistita entrerà dal prossimo mese in una “casa di riposo”, perderò il permesso retribuito oppure potrò mantenerlo non essendo l’alloggio di destinazione una R.S.A. (Residenza Sanitaria Assistenziale)? E’ importante precisare in questo contesto che il lavoratore pubblico …

Leggi tutto

Infortuni sul lavoro e malattie per causa di servizio nel pubblico impiego

Lavorando nel pubblico impiego capita di inciampare in disavventure naturali di cui bisogna prendersi cura: sto parlando dell’infortunio in itinere. Per esempio mentre ci si reca a lavoro presso il proprio Comune, Provincia, Regione, Città Metropolitana, Università e altri uffici può capitare di essere investiti. In caso di assenza dovuta ad infortunio sul lavoro o a malattia dovuta a causa di servizio il dipendente ha diritto alla conservazione del posto …

Leggi tutto

La pensione d'inabilità a chi viene corrisposta?

La pensione d’inabilità viene corrisposta al lavoratore che si trova nell’assoluta e permanente impossibilità di svolgere qualsiasi proficua attività. In pratica chi ne ha diritto è l’invalido al 100%. Cosa fare per avere la pensione d’inabilità? Per ottenere la pensione di inabilità occorre cessare qualsiasi attività lavorativa sia dipendente che autonoma. Questo tipo di pensione è reversibile nei confronti dei familiari superstiti e presenta vantaggi sotto l’aspetto economico perché viene …

Leggi tutto

Qual'è il minimo contributivo per avere la pensione di vecchiaia?

Il minimo contributivo che dà diritto alla pensione di vecchiaia è fissato a 20 anni. La legge Amato aveva stabilito delle eccezioni a favore di alcune categorie che hanno beneficiato del vecchio minimo di 15 anni, ossia coloro che alla data del 31 dicembre 1992 avevano maturato il vecchio requisito dei 15 anni. Inoltre beneficiavano di alcune eccezioni anche chi sempre in quella data, risultava autorizzata alla prosecuzione del lavoro. …

Leggi tutto